It:Glossary

From Sabayon Wiki
Revision as of 11:34, 15 November 2010 by DanySK (Talk | contribs) (hardware, driver, alsa)

(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to: navigation, search

Glossario

Termine Definizione
ALSA Advanced Linux Sound Architecture (noto al grande pubblico con il solo acronimo ALSA) è un componente del kernel Linux creato per fornire device driver per le schede audio.
AMD64 Vedi x86-64.
Architettura hardware Per architettura hardware si intende l'insieme dei criteri di progetto in base ai quali è progettato e realizzato un computer, oppure un dispositivo facente parte di esso.
Boot Il termine boot indica, in generale, i processi che vengono eseguiti da un computer durante la fase di avvio, dall'accensione fino al completato caricamento del sistema operativo.
Bootstrap Vedi boot.
Cartella vedi directory.
Checksum Checksum, tradotto letteralmente significa somma di controllo. È una sequenza di bit che viene utilizzata per verificare l'integrità di un dato o di un messaggio che può subire alterazioni.
CLI L'interfaccia a riga di comando, in sigla CLI (del corrispondente termine inglese command line interface), è la modalità di interazione tra utente ed elaboratore che avviene inviando comandi tramite tastiera e ricevendo risposte alle elaborazioni tramite testo scritto.
CPU L'unità centrale di elaborazione, più conosciuta come CPU,[1] anche chiamata processore, o microprocessore, è uno dei due componenti principali della macchina a programma memorizzato di von Neumann, il modello su cui è basata la maggior parte dei moderni computer.
Codice sorgente Il codice sorgente (o semplicemente sorgente) è il testo di un programma, scritto in un linguaggio di programmazione ad alto livello. Il sorgente deve essere opportunamente elaborato per arrivare a un programma eseguibile; esso si pone quindi come punto di partenza ("sorgente") del processo che porta all'esecuzione del programma, e che può includere fasi come precompilazione, compilazione, interpretazione, installazione, caricamento e linking.
Compilatore Un compilatore è un programma che traduce una serie di istruzioni scritte in un determinato linguaggio di programmazione (codice sorgente) in istruzioni di un altro linguaggio (codice oggetto). Questo processo di traduzione si chiama compilazione.
Console Vedi CLI.
Crittografia La crittografia tratta delle "scritture nascoste", ovvero dei metodi per rendere un messaggio "offuscato" in modo da non essere comprensibile a persone non autorizzate a leggerlo.
Desktop environment Il desktop environment (termine mutuato dall'inglese che tradotto letteralmente significa "ambiente della scrivania"), in sigla DE, anche chiamato ambiente desktop o semplicemente desktop, o anche scrivania, è l'interfaccia grafica che permette di usare un computer tramite l'interazione con oggetti grafici come le icone e le finestre in quella che è chiamata metafora della scrivania.
Directory Nell'ambito dei file system gerarchici, una directory è una specifica entità del file system che elenca altre entità, tipicamente file e altre directory[1], e che permette di organizzarle in una struttura ad albero.
Distribuzione Una distribuzione Linux, detta gergalmente anche distro, è una distribuzione software che include un kernel Linux e un insieme variabile di altri strumenti e applicazioni software, siano esse freeware, open source o commerciali.
Driver L'insieme di procedure che permette ad un sistema operativo di pilotare un dispositivo hardware.
EM64T Vedi x86-64.
Emulatore di terminale Vedi CLI.
File Un file (termine inglese per "archivio") in informatica è un contenitore di informazione digitalizzata. Le informazioni codificate al suo interno sono leggibili solo da software.
File System Un file system è un meccanismo con il quale i file sono immagazzinati e organizzati su un dispositivo di archiviazione, come un disco rigido o un CD-ROM.
Framework Nella produzione del software, il framework è una struttura di supporto su cui un software può essere organizzato e progettato.
Gestore dei pacchetti Un Sistema di gestione dei pacchetti è una collezione di strumenti che automatizzano il processo di installazione, aggiornamento, configurazione e rimozione dei pacchetti software di un computer.
GNU GNU è un acronimo ricorsivo e significa GNU is Not Unix (ovvero "GNU non è Unix"). Il Progetto GNU, lanciato nel 1983 da Richard Stallman, si basa su una gestione particolare dei diritti d'autore sul software, secondo la definizione di software libero (contrapposta a software proprietario).
Hardware La parte fisica di un personal computer, ovvero tutte quelle parti magnetiche, ottiche, meccaniche ed elettroniche che ne consentono il funzionamento.
Hashing La funzione hash è una funzione che mappa una stringa di lunghezza arbitraria in una stringa di lunghezza predefinita. L'uso delle funzioni hash per trovare errori nelle trasmissioni è molto comune. La funzione hash viene calcolata a partire dai dati dal trasmettitore e il suo valore è inviato insieme ai dati. Il ricevitore calcola di nuovo la funzione hash, e se i valori hash non corrispondono, significa che è avvenuto un errore durante la trasmissione.
i686 Vedi x86.
Interfaccia a riga di comando Vedi CLI.
Kernel Il kernel costituisce il nucleo di un sistema operativo. Si tratta di un software avente il compito di fornire ai processi in esecuzione sull'elaboratore un accesso sicuro e controllato all'hardware.
Libreria Una libreria software è un insieme di funzioni di uso comune, predisposte per essere collegate ad un programma software.
Licenza La licenza in ambito informatico è l'insieme delle condizioni che può accompagnare un prodotto software. Tale documento specifica le modalità con cui l'utente può usare tale prodotto, garantendo dei diritti ed imponendo obblighi.
Linux Linux (o GNU/Linux) è un sistema operativo libero di tipo Unix (o unix-like) costituito dall'integrazione del kernel Linux con elementi del sistema GNU e di altro software sviluppato e distribuito con licenza GNU GPL o con altre licenze libere. Linux, in realtà, è il nome del kernel sviluppato da Linus Torvalds a partire dal 1991 che, integrato con i componenti già realizzati dal progetto GNU (compilatore gcc, libreria Glibc e altre utility) e da software di altri progetti, è stato utilizzato come base per la realizzazione dei sistemi operativi open source e delle distribuzioni che vengono normalmente identificate con lo stesso nome.
Macchina virtuale Il termine macchina virtuale (VM) indica un software che crea un ambiente virtuale che emula il comportamento di una macchina fisica ed in cui alcune applicazioni possono essere eseguite come se interagissero con tale macchina.
Masterizzazione La masterizzazione è il processo di scrittura su un supporto di memorizzazione, eseguito tramite masterizzatore. I file vengono scritti in maniera permanente o semipermanente su supporti ottici quali CD o DVD.
Microprocessore Vedi CPU.
Montaggio Il montaggio è l'operazione che permette di agganciare un file system ad una directory, in modo da rendere accessibili ai programmi ed agli utenti del sistema i file e le directory in esso contenuti.
MD5 L'acronimo MD5 (Message Digest algorithm 5) indica un algoritmo crittografico di hashing.
Open Source Open source (termine inglese che significa sorgente aperto) indica un software i cui autori (più precisamente i detentori dei diritti) ne permettono, anzi ne favoriscono il libero studio e l'apporto di modifiche da parte di altri programmatori indipendenti. Questo è realizzato mediante l'applicazione di apposite licenze d'uso.
Pacchetto Oggetto che contiene le istruzioni per effettuare installazione, manutenzione e rimozione di un programma o libreria. Può anche contenere il programma o la libreria stessi.
Piattaforma In informatica il termine piattaforma indica il tipo di framework ed il sistema base sul quale i programmi e le applicazioni sono eseguiti. Per piattaforma si può intendere semplicemente l'unione dell'hardware e del sistema operativo, oppure un ambiente di esecuzione più complesso, per esempio comprensivo di elementi middleware specifici, application server, e altri strumenti di supporto all'esecuzione di programmi.
Processore Vedi CPU.
RAM La memoria ad accesso casuale, acronimo RAM (del corrispondente termine inglese Random-Access Memory), è una tipologia di memoria informatica caratterizzata dal permettere l'accesso diretto a qualunque indirizzo di memoria con lo stesso tempo di accesso.
Sistema operativo In informatica il sistema operativo, abbreviato in SO o OS (la seconda del sinonimo inglese "operating system"), può essere visto come un particolare software senza il quale non è possibile l'utilizzo di software più specifici. Esso quindi funge da "base" al quale si appoggiano gli altri software, che dunque dovranno essere progettati per quel particolare sistema operativo, o non verranno riconosciuti. Secondo una definizione più rigorosa, il sistema operativo è un insieme di subroutine e strutture dati responsabile del controllo e della gestione dei componenti hardware che costituiscono un computer e dei programmi che su di esso vengono eseguiti.
Software Il software è un programma o un insieme di programmi in grado di funzionare su un computer o qualsiasi altro apparato con capacità di elaborazione.
Terminale Vedi CLI.
Unix UNIX è un sistema operativo portabile per computer inizialmente sviluppato da un gruppo di ricerca dei laboratori AT&T e Bell Labs
Virtual machine Vedi macchina virtuale.
x86 x86 è un termine generico per indicare un'architettura di microprocessori inizialmente sviluppata e prodotta dall'Intel. È al momento l'architettura più diffusa nel mercato dei PC desktop, portatili, e nei server economici.
x86-64 AMD64, altresì chiamata x86-64, è un'estensione a 64 bit del set di istruzioni x86, che è comune a tutti i processori desktop Intel e AMD più altre marche minori. L'estensione è stata introdotta da AMD con la sua linea di processori Athlon 64, e Intel ha reso poco dopo i suoi processori compatibili, chiamando però la tecnologia EM64T.