It:Backup zone

From Sabayon Wiki
Jump to: navigation, search
Backup-img.jpg
Stop.png
Pagina in allestimento...

Clonazione

La clonazione comporta una copia bit a bit del dispositivo sorgente su quello destinazione, senza riorganizzazione o compressione di quanto scritto. Questo implica che qualora il disco sorgente fosse grande X byte, il disco destinazione conterrà nei primi X byte gli stessi identici bit.

L'unico vantaggio di questo metodo è che il disco destinazione è identico a quello sorgente, il che in alcuni casi significa avere una copia esatta avviabile persino direttamente sulla macchina da cui è stato estratto il disco sorgente. Gli svantaggi sono invece il fatto che sul disco destinazione si può in genere (a meno di non lavorare con valori di offset che permettano di saltare la parte iniziale del disco già occupata) copiare soltanto un disco sorgente, unito al rischio di difformità della copia che si corre nel caso in cui il disco destinazione contenga settori difettosi.

Creare una immagine

La creazione di una immagine del disco, comporta la copia del disco sorgente in un file all'interno del filesystem del disco destinazione. Nel caso di creazione di un file immagine, quindi, gli X byte di cui è composto il disco sorgente saranno salvati in un file sul disco destinazione con dimensione variabile in base al tipo di codifica scelta. Nel caso di immagine detta raw, il file sarà grande esattamente X poiché i bit saranno copiati uno ad uno senza alcuna compressione o organizzazione dei dati, in maniera simile a quanto avviene per la clonazione ma con la differenza che in questo caso si sta scrivendo su di un file all'interno del filesystem contenuto nel disco destinazione, non direttamente sul disco al posto del filesystem. Sono ormai diffuse diverse modalità di codifica dell'immagine sul disco destinazione, che prevedono diverse tipologie di compressione e organizzazione dei dati.

Backup

Con il termine backup si indica la replicazione su un qualunque supporto di memorizzazione di materiale informativo archiviato nella memoria di massa dei computer, siano essi personal computer, workstation o server, home computer o smartphone, al fine di prevenire la perdita definitiva dei dati in caso di eventi malevoli accidentali o intenzionali. Si tratta dunque di una misura di ridondanza fisica dei dati.


Tipologia di backup

Possiamo definire esenzialmente tre tipologie di backup

  • Completo
  • Differenziale
  • Incrementale

L'impostazione del tipo di backup da effettuare dovrà essere presa in considerazione in base alle esigenze che ci si trova difronte. Tutti e tre i tipi di backup elencati poco fà hanno lo stesso scopo , salvare i dati in un preciso istante tenendo conto anche che questi possono cambiare nel tempo e un backup è utile quando esso può essere ripristinato ad esempio per recuperare un dato o una serie di dati precedenti ad un evento che ha portato alla perdita o alla modifica indesiderata di uno o più elementi. Analizziamone i pro ed i contro

Backup completo

Ogni dato viene salvato una volta sola. Ad un successivo backup completo , anche se ci sono stati minimi cambiamenti nel filesystem ogni dato viene salvato nuovamente.

  • Vantaggi
e' possibile recuperare tutti i dati. Se si hanno più backup completi è possibile ripristinare lo stato del filesystem completamente anche a distanza di molto tempo
  • Svantaggi
Utilizzo elevato dello spazio sul disco

Backup differenziale

Un backup differenziale necessita di un backup completo come base di partenza ma effettuerà solo il salvataggio dei dati che sono cambiati dall'ultimo backup completo. Per il recupero dei dati sarà sufficiente avere un backup completo e l'ultimo backup differenziale disponibile.

  • Vantaggi
Le immagini differenziali create dopo l'immagine completa iniziale sono create molto velocemente, perché vengono salvate solo le modifiche apportate ai file di sistema dall’ultimo backup completo.
La quantità di spazio su disco utilizzato dalle immagini differenziali è significativamente inferiore a quella di immagini complete
Sono necessari due soli file di immagine per ripristinare il sistema (quello completo + l’ultimo differenziale)
  • Svantaggi
Man mano che aumenta il tempo dall’ultimo backup completo, la dimensione dell’immagine differenziale crescerà, così come crescerà il tempo necessario per la sua creazione. Per ridurre questo tempo, è necessario eseguire occasionalmente una immagine completa per diminuire  nuovamente la dimensione delle immagini differenziali successive.


Rappresentazione grafica del Backup Differenziale

Diff-backup.jpg

Backup incrementale

Le immagini incrementali sono simili alle immagini differenziali in quanto necessitano che sia eseguito prima un backup completo. La differenza principale è che sono memorizzate solo le ultime modifiche del filesystem dall’ultima immagine, sia essa completa o incrementale. Il set di backup risultante sarà quindi costituito da una immagine completa e da un numero di immagini incrementali che devono essere tutte presenti per poter ripristinare il sistema correttamente.

  • Vantaggi
Le immagini incrementali hanno gli stessi vantaggi delle immagini differenziali, dal momento che sono memorizzate le sole modifiche che sono state apportate dall’ultima immagine completa o incrementale.
Sono sempre piccole e molto veloci da effettuare, soprattutto se eseguite frequentemente.
  • Svantaggi
Il solo svantaggio di utilizzare le immagini incrementali è che tutti i backup devono essere conservati. Infatti se dovesse mancare anche una sola delle immagini di backup intermedie incrementali, non sarà possibile ripristinare il sistema all’ultimo backup effettuato ma solo fino al backup incrementale precedente dell'immagine intermedia mancante.


Rappresentazione grafica del Backup Incrementale

Incr-backup.jpg

Il Master Boot Record (MBR)

Il master boot record (MBR)è quel settore dell'hard disk di un computer, noto anche come settore di avvio principale, composto dai primi 512 byte (mezzo kilobyte) del disco, che contiene la sequenza di comandi/istruzioni necessarie all'avvio (boot) del sistema operativo, tipicamente il boot manager/boot loader del sistema ed eventualmente la tabella delle partizioni presenti nel disco.


I tools

Creare una immagine/clonare Sabayon con:


Backup Sabayon con:


Backup del Master Boot Record o MBR


Altro tipo di backup o backup alternativi